“Sai che gli alberi parlano? La saggezza degli indiani d’America” di K. Recheis e G. Bydlinski

“SAI CHE GLI ALBERI PARLANO? Sì, parlano. Parlano l’un con l’altro, e parlano a te, se li stai ad ascoltare. Ma gli uomini bianchi non ascoltano. Non hanno mai pensato che valga la pena di ascoltare noi indiani, e temo che non ascolteranno nemmeno le altre voci della Natura. Io stesso ho imparato molto dagli alberi: talvolta qualcosa sul tempo, talvolta qualcosa sugli animali, talvolta qualcosa sul Grande Spirito”. – Tatanga Mani

Saggezza, profondità e bellezza trapelano da ciascuna pagina di questo libro. Già dal titolo si evince quanto il rispetto per la Natura fosse importante per i nativi americani, che la ascoltavano, la onoravano e non prendevano mai nulla senza dare a loro volta qualcosa in cambio. I loro pensieri, i canti, le preghiere vengono qui riportati in modo da permettere a chiunque voglia farlo di avvicinarsi alla spiritualità di tali popoli, e di farlo attraverso le loro stesse parole.

Il tutto è raccordato da note che forniscono informazioni per comprendere al meglio i pensieri di una cultura tanto lontana dalla nostra quanto affascinante. È certamente un’opera adatta ad un primo approccio a questa cultura, portatrice di una sensibilità e di un amore verso questa Terra che ci ospita e che ormai va perdendosi sempre più. Vi lascerà qualcosa dentro e probabilmente sentirete l’esigenza di approfondirne la conoscenza. Illuminante l’ultima parte, intitolata “Povero uomo bianco”.

Le foto di Edward Sheriff Curtis rendono il testo ancora più prezioso. Profondo conoscitore della vita indiana, la documentò con grande sensibilità. “Proprio come Curtis rubò lo spirito dei Pellerossa, essi a loro volta rubarono il suo e, contemplando queste fotografie abbastanza a lungo, potrebbe capitarvi la stessa cosa”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Solorecensioni

... ma senza prendersi troppo sul serio

4000 Wu Otto

Drink the fuel!

che-blog

Blog italiano di cultura generale.Mi trovi su wordpress e facebook. Buona lettura, spero che vi piaccia😊

caterinarotondi

Se non combatti per costruire la tua vita non ti rimarrà niente

AnimaeNatura

'' Ciò che distingue il genere umano dal regno animale è che in quest'ultimo è sconosciuta la malvagità''

Parola di Scrib

Parole dette, parole lette

AERIA VIRTUS

"L'unico uccello che osa beccare un'aquila è il corvo. Si siede sulla schiena e ne morde il collo. Tuttavia l'aquila non risponde, nè lotta con il corvo, non spreca tempo nè energia. Semplicemente apre le sue ali e inizia ad alzarsi piu'in alto nei cieli. Piu' alto è il volo, piu' è difficile respirare per il corvo che cade per mancanza di ossigeno".

ALPRIMOSGUARDO

Rivivere, raccontare ed immaginare... la miglior descrizione della fotografia.

Cinemuffin

Per golosi di cinema

Guide pratiche per meditare

Meditazione, semplice e per tutti

Balladeer's Blog

Singing the praises of things that slip through the cultural cracks

Viaggiando con Bea

E' bello raccontarvi dei miei viaggi e dei miei esperimenti tra i fornelli

Le cose minime

Prendo le cose gravi alla leggera, e le cose piccole molto sul serio.

SCEGLI TU...POI TI CONSIGLIO IO

"IL MONDO SAREBBE UN POSTO MIGLIORE, SE UNO DEI CINQUE SENSI FOSSE STATO L'IRONIA"

Writer&Reader

Writing future readings

Senza censura, ma divertente

La (divertente?) visione del mondo di Dario Delfino

Il Libro di Pladis

Per raccogliere la Rosa devi stringere le spine

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: