Informazioni

Oggetto carico di magia e spiritualità, l’acchiappasogni fa subito venire alla mente i nativi americani e la loro saggezza. Le sue origini risalgono alle tribù indigene del Nord America, in particolar modo ai Cheyenne e ai Lakota, presso le quali aveva anche l’utilità pratica di indicare, attraverso colori, piumaggio e perline specifici, la professione dell’abitante di una determinata tenda. Nel corso del tempo, dopo l’invasione delle Americhe, acquisì una valenza sempre più spirituale e mistica divenendo un oggetto strettamente collegato alla crescita interiore individuale. Inoltre, il suo significato più diffuso divenne quello di scacciare via i brutti sogni, mantenendo quelli positivi e ricchi di significato, utili per migliorarsi e trarre spunti di riflessione.

Il cerchio che lo compone, solitamente di legno flessibile, rappresenta il ciclo della vita e dell’universo. È solcato, internamente, da una rete di perline, la cui funzione è quella di trattenere i brutti sogni. Il punto centrale, invece, è la via di passaggio per i sogni positivi. Le piume, infine, simboleggiano il vento e il volo degli uccelli.

Mi piace il suo significato. L’idea di permettere alle sole cose positive di raggiungerci e alleggerirci di quelle negative, spesso inutili e prive di reale valore per la nostra vita. Prendendo spunto da ciò, ho deciso di dare inizio a questo blog per scrivere di quello che mi piace e che mi fa stare bene.

FONTI UTILIZZATE